Caso Zuccaro, parla Legnini del Csm: “Al momento stiamo solo valutando”

“Se dovessimo decidere di aprire una pratica, eventualmente convocando il procuratore Zuccaro, questo non significa affatto che abbiamo già emesso un giudizio.  Semmai si tratterà una valutazione preliminare finalizzata ad acquisire informazioni per avere un quadro della situazione e poi decidere cosa fare”.

Il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini interviene così, a Radio Radicale, sulla vicenda che riguarda il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro che aveva sollevato la questione dei salvataggi dei migranti in mare parlando di rapporti tra i trafficanti e le ong (organizzazioni non governative).

“Penso che sia maturo il tempo nel quale noi promuoviamo una riflessione su questo tema – ha aggiunto Legnini -. E credo anche che la vicenda catanese stimoli ad andare in questa direzione. Poiché il tema della sicurezza nel nostro Paese e quello del lecito governo dei flussi migratori coincidono con aspetti rilevantissimi dell’interesse nazionale”.

Pin It on Pinterest