Insulti razzisti a Muntari, i fischi a Koulibaly e i cori contro Napoli. Il volto schifoso della Serie A

C’è una malattia dell’anima da cui il calcio italiano non riesce proprio a guarire: il razzismo. A farne le spese, i giocatori di colore e le squadre del Sud. Uno spettacolo deprimente e vergognoso di cui ieri sono andati in scena tre atti: gli insulti al pescarese Muntari a Cagliari, i fischi al napoletano Koulibaly e i cori contro Napoli al Meazza, nella partita con l’Inter.

Scene abbastanza consuete, sui campi della Serie A, alle quali non si riesce a mettere la parola fine. Gli arbitri dovrebbero sospendere le partite, la Federazione dovrebbe intervenire più duramente, e talora non lo fanno. Ma non può essere soltanto la punizione a frenare gli idioti che se ne rendono protagonisti. Per paradosso, potrebbe essere Muntari a pagare: ammonito a Cagliari per aver fatto notare all’arbitro quello che gli pioveva addosso dagli spalti, potrebbe essere squalificato per il suo sfogo a fine gara. Questione di educazione e di cultura: negli stadi, le persone continuano a dare il peggio di sè: “negro” ai calciatori di colore, “zingaro” a quelli dell’est, altre amenità alle squadre e ai giocatori del sud. “Vesuvio lavali col fuoco” è un ritornello che si è sentito a Torino, a Milano, persino a Foggia!

Una vergona che riflette ignoranza, spirito piccoli, che ispira sdegno e le solite parole di condanna, che non bastano mai. Persino nel basket, nei giorni scorsi, lo sponsor della Fortitudo Bologna, che stasera affronterà il Moncada di Agrigento, si è chiesto sarcasticamente se la città siciliana “sia ancora in Italia”. Gente che con lo sport e i suoi valori inclusivi e di rispetto non c’entrano nulla e che alcuna repressione potrà mai “rieducare”. C’è da auspicare che non entrino mai in uno stadio o in un palazzetto. Ma i metal detector, i controlli alle porte possono guardare negli zaini o nelle borse, mai nelle anime, che spesso hanno abissi profondi e tasche piene di vergogne.

Giusto Catania

Iniziativa ‘Giu le mani da Salvini’. Protesta Giusto Catania, capogruppo Sc: “Grave provocazione contro la magistratura”

"La manifestazione 'Giu le mani da Salvini' organizzata a Palermo è una volgare provocazione e una vera e propria intimidazione nei confronti della Procura della Repubblica”, protesta Giusto Catania, capogruppo di Sinistra Comune. “È un momento molto delicato perchè sono ...
Leggi Tutto
Noi siamo immortali, libro di Giovanni Cupidi

“Noi siamo immortali”. Ficarra e Picone presentano ai Cantieri Culturali di Palermo il libro di Giovanni Cupidi, prefazione di Jovanotti

“Ognuno ha la propria storia, che è unica, e questo è il bello. Non racconto la mia perché è più speciale di quella degli altri ma proprio perché è diversa. Adoro il concetto di diversità, che include l'unicità di ognuno ...
Leggi Tutto
Modigliani Experience

Modigliani Experience, Les Femmes: l’universo femminile di Amedeo Modigliani dal 3 novembre a Palermo, Palazzo Bonocore

Le donne di Modigliani da Taormina a Palermo. Dopo l’esposizione a Palazzo Corvaja in programma fino al prossimo 21 ottobre la mostra “Modigliani Experience, Les Femmes”, ideata dall’Istituto Amedeo Modigliani, in preparazione delle celebrazioni del centenario della morte del grande ...
Leggi Tutto
Premio Renzino Barbera

Al Teatro Politeama il “Premio Renzino Barbera – La Sicilia del Fare per la Cultura”

Una serata-omaggio, dedicata al grande poeta e umorista Renzino Barbera, per valorizzare le eccellenze e i talenti siciliani che si sono distinti nella propria terra Lo spettacolo si svolgerà il prossimo sabato 6 ottobre, alle ore 21.30 al Teatro Politeama, ...
Leggi Tutto