Ayrton Senna, il campione, primo nella corsa verso la gloria

Oggi alziamo sul pennone più alto la bandiera del Brasile per rendere onore ad Ayrton Senna. Nello sport spesso ci sono campioni che restano immortali, indipendentemente dalla durata della loro carriera agonistica, di quanto abbiano vinto, delle imprese compiute, della nazionalità. Campioni che nell’immaginario collettivo assumono il ruolo di eroi le cui gesta vengono tramandate con lo stesso spirito dell’epica antica. Nel mondo dei motori talvolta è il destino a fermare le carriere e a rendere ancora più struggente il ricordo delle gesta sportive. Senna non è stato il pilota che ha vinto di più, eppure non ha rivali nella considerazione degli esperti e dei tifosi. Più di Schumacher, un altro fuoriclasse con cui il fato non è stato tenero, o di Prost e di Lauda, il brasiliano ha conquistato il cuore della gente. È questo ben prima di uscire di scena in un giorno di lutto per tutto il mondo dello sport. Timido nella vita quanto aggressivo in pista, Ayrton come l’Achille di Omero aveva il destino stampato sulla fronte. Non se n’è mai curato, alla ricerca della pole e della bandiera a scacchi, in questa sua corsa forsennata verso la gloria eterna. Come Jim Morrison o Modigliani, Ayrton Senna è l’artista maledetto che ha fatto del volante il suo spartito e delle piste la sua tela.

Timeline del 1 maggio

1707 – L’Atto di Unione unisce la Scozia a Inghilterra e Galles, che formano così il Regno di Gran Bretagna
1786 – Prima dell’opera Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart, a Vienna
1840 – Il francobollo Penny Black viene messo in vendita nel Regno Unito
1886 – Inizio dello sciopero generale che porterà a ottenere le otto ore lavorative negli Stati Uniti. Questo evento viene oggi commemorato come Primo maggio, Festa dei lavoratori o Festa del lavoro nella maggior parte delle nazioni industrializzate. La data ricorda anche le vittime degli incidenti di Chicago che segnarono l’inizio delle lotte operaie
1925 – Viene pubblicato il Manifesto degli intellettuali antifascisti
1931 – USA: viene inaugurato a New York l’Empire State Building
1941 – A New York, prima del film Quarto potere (Citizen Kane) di Orson Welles
1947 – Nella strage di Portella della Ginestra vengono assassinate 11 persone (2 bambini e 9 adulti) e 27 sono ferite
1956 – Il vaccino antipoliomelite sviluppato da Jonas Salk, viene reso disponibile al pubblico
1960 – Guerra Fredda: Crisi degli U-2 – Francis Gary Powers, a bordo di un aereo-spia U-2, viene abbattuto nel cielo dell’Unione Sovietica: inizia la crisi
1978 – Il giapponese Naomi Uemura, viaggiando in slitta, diventa la prima persona a raggiungere in solitaria il Polo Nord
1991 – Giovanni Paolo II pubblica la Lettera Enciclica Centesimus Annus per i cento anni della Rerum Novarum di Leone XIII
1994 – Il pilota di Formula 1, Ayrton Senna muore durante il Gran Premio di San Marino
2004 – Unione europea: entrano a farne parte dieci nuovi paesi: Polonia, Slovenia, Ungheria, Malta, Cipro, Lettonia, Estonia, Lituania, Repubblica Ceca e Slovacchia
2009 – In Svezia i matrimoni tra persone dello stesso sesso sono legali a partire da questa data: essi saranno celebrati anche dalla Chiesa luterana svedese, come già avviene in Norvegia
2015 – In Italia viene inaugurata l’Esposizione Universale di Milano

 

I NATI OGGI

1852 – Calamity Jane
1911 – Giuseppe La Loggia, politico, avvocato e docente
1916 – Glenn Ford, attore statunitense
1921 – Rosalia Maggio, attrice teatrale
1925 – Gabriele Amorth, presbitero e scrittore
1927 – Laura Betti, attrice e cantante
1939 – Aba Cercato, conduttrice televisiva e annunciatrice televisiva
1939 – Judy Collins, cantautrice e attrice statunitense
1944 – Roby Facchinetti, musicista
1945 – Rita Coolidge, cantante e compositrice statunitense
1954 – Ray Parker Jr., chitarrista, compositore e produttore discografico statunitense
1955 – Eric Goldberg, animatore e regista statunitense
1955 – Ricky Tognazzi, attore, regista e produttore cinematografico
1956 – Danilo De Girolamo, attore, doppiatore e direttore del doppiaggio
1974 – Matteo Viviani, modello e personaggio televisivo
1976 – Violante Placido, attrice e cantante

 


 

 

 

 

 

Arafet, cittadino italiano di origine tunisina morto ad Empoli

Arafet. Usb su morte del trentenne di origine tunisina durante un controllo di Polizia a Empoli

Arafet Arfaoui è morto d’infarto dopo essere stato fermato dalla Polizia, intervenuta in seguito all’alterco per un biglietto da 20 euro ritenuto falso con il proprietario di un money transfer, dove si era recato per inviare dei soldi alla sua ...
Leggi Tutto
Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto