Palermo, assenti durante le feste: condannati 98 dipendenti della Rap

Sono 98 i condannati tra i 128 dipendenti della Rap di Palermo, l’azienda a capitale pubblico che si occupa delle attività afferenti ai servizi di raccolta rifiuti e igiene ambientale, accusati di interruzione di pubblico servizio durante le festività natalizie del 2013.

I netturbini non si erano presentati al lavoro nonostante la società li avesse chiamati in servizio nei giorni di Natale, Capodanno ed Epifania, causando un disservizio che aveva ridotto le strade della città a una vera e propria discarica.

La sentenza, con pene comprese tra 20 giorni e un mese e mezzo di carcere, è stata emessa dal giudice monocratico di Palermo Salvatore Flaccovio. Sono, invece, 28 gli assolti, tra cui due dirigenti accusati di non aver precettato per tempo i dipendenti.

Pin It on Pinterest