Tumore alla prostata: tre tazzine di caffè al giorno per combatterlo

Secondo una ricerca condotta dall’IRCCS Neuromed di Pozzilli in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e l’IRCCS Istituto Dermopatico dell’Immacolata di Roma, e pubblicata sulla rivista International Journal of Cancer, riportata dall’Ansa, il caffè proteggerebbe dal cancro alla prostata. Lo studio, condotto su 7000 italiani, dimostrerebbe che il rischio di tumore si riduce del 50% in chi ne beve più di tre tazzine al giorno.

I ricercatori hanno condotto i loro studi su un campione di 7000 molisani, evidenziando una netta riduzione di rischio, circa il 53%, su chi beveva più di tre tazzine di caffè al giorno. Contestualmente è stata testata l’azione di estratti di caffè su cellule tumorali prostatiche in provetta. Solo gli estratti contenenti caffeina hanno mostrato la capacità di ridurre la crescita delle cellule cancerose e la loro capacità di formare metastasi. Sarebbe quindi proprio la caffeina a portare l’effetto benefico.

Secondo gli studiosi, quindi, tre tazzine di caffè al giorno potrebbero aiutare nella prevenzione dei tumori alla prostata. Ma bisogna stare attenti anche alla preparazione del caffè, in questo caso tipica italiana (alta pressione, temperatura elevata dell’acqua e senza l’uso di filtri), che rispetto ai metodi utilizzati in altre aree geografiche potrebbe determinare una maggiore concentrazione di sostanze bioattive.

Pin It on Pinterest