Lutto nel ciclismo. Morto Michele Scarponi della Astana. Travolto da un furgone vicino a casa

Lutto nel mondo del ciclismo italiano. Michele Scarponi, 38 anni, vincitore del Giro d’Italia del 2011, è morto stamattina in un incidente stradale nella sua Filottrano, nelle Marche. Stava pedalando sulla sua bici, quando è stato travolto da un furgone, a un incrocio. Aveva appena partecipato al Tour des Alpes, dove aveva vinto la prima tappa e si era piazzato quarto in classifica finale e si accingeva a partecipare al Giro d’Italia, che correrà due tappe anche in Sicilia, come capitano della Astana, l’ex squadra del messinese Vincenzo Nibali.

Universale il lutto del mondo del pedale. Lo spagnolo Alberto Contador si è detto “paralizzato per il dolore”. Eppure, proprio per la sua squalifica per doping, a Scarponi era stata assegnata la vittoria nella corsa rosa di sei anni fa, dve Nibali arrivò alle sue spalle. Appena poche ore fa, aveva pubblicato sui social la foto in cui, sorridente, giocava coi due figli piccoli, ai quali aveva portato le maglie del Tour des Alpes.

Pin It on Pinterest