Mafia, all’ex deputato Giuseppe Giammarinaro confiscato patrimonio per 15 milioni di euro

Pesante provvedimento del  tribunale di Trapani nei confronti dell’ex deputato regionale Giuseppe Giammarinaro. E’ stata  disposta la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per 5 anni e la confisca di beni per 15 milioni, tra società, immobili, e conti correnti bancari.

Le indagini, svolte della Divisione anticrimine della questura di Trapani e dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Trapani, hanno accertato che Giammarinaro, attraverso il suo ruolo politico controllava attività economiche nel settore della sanità, beneficiando di finanziamenti pubblici regionali e condizionando diversi settori della vita politica in particolare nel comune di Salemi. Nei confronti dell’ex parlamentare era già stata adottata una misura di prevenzione perché indiziato di mafia.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto