Mafia, all’ex deputato Giuseppe Giammarinaro confiscato patrimonio per 15 milioni di euro

Pesante provvedimento del  tribunale di Trapani nei confronti dell’ex deputato regionale Giuseppe Giammarinaro. E’ stata  disposta la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per 5 anni e la confisca di beni per 15 milioni, tra società, immobili, e conti correnti bancari.

Le indagini, svolte della Divisione anticrimine della questura di Trapani e dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Trapani, hanno accertato che Giammarinaro, attraverso il suo ruolo politico controllava attività economiche nel settore della sanità, beneficiando di finanziamenti pubblici regionali e condizionando diversi settori della vita politica in particolare nel comune di Salemi. Nei confronti dell’ex parlamentare era già stata adottata una misura di prevenzione perché indiziato di mafia.

Pin It on Pinterest