Ippodromo chiuso, protesta dei lavoratori in corteo dal Teatro Massimo alla Prefettura

Hanno raggiunto la sede della Prefettura in via Cavour dopo aver manifestato davanti il Teatro Massimo. Sono i lavoratori dell’ippodromo di Palermo chiuso per “mafia” dall’8 marzo scorso. In tutto 400 persone che adesso si trovano senza lavoro. A chiedere la riapertura della struttura sono anche i driver e quelli che si occupano della manutenzione dei cavalli.

Sulla vicenda interviene Giovanni Cascio presidente della Ires, società di gestione delle corse che ribadisce la necessità di riaprire l’Ippodromo. “Noi – spiega Cascio – chiediamo un aiuto alle autorità e alle Forze dell’Ordine per contrastare il rischio di infiltrazioni. Non abbiamo ancora avuto risposte. E anche Giovanni La Rosa rappresentante dei guidatori parla di misura eccessiva: “Le indagini esistono da un vita, e si possono anche fare con l’ippodromo aperto”.

Per Enzo Campo della Cgil servono risposte certe. “L’ippodromo di Palermo – dice Campo – rappresenta un punto importante per lo sport palermitano ma deve agire dentro un quadro di legalità e nel massimo di pulizia. Noi torneremo a chiedere al Prefetto che si faccia un tavolo per avere certezze. Perché fermo restando le indagini che ci sono in corso, vorremmo sapere qual è la situazione e se sarà possibile  ricorrere agli ammortizzatori sociali per i lavoratori”.

E parla anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. “Nel confermare, anche in questa occasione, il nostro ringraziamento e sostegno alla magistratura ed alle forze dell’ordine, perché le verifiche siano attente, capillari e scrupolose, auspichiamo che questa vicenda possa avere percorso netto e veloce,  affinché l’ippodromo cittadino possa riprendere, in tempi ragionevolmente brevi,  la sua attività, all’interno di un indispensabile alveo di legalità e trasparenza. Non si può trascurare – aggiunge Orlando – che al di là del fenomeno sportivo e ludico, l’ippodromo costituisce l’unica fonte di reddito e di sostentamento  per la maggior parte degli operatori dell’indotto e per i rispettivi nuclei familiari, che proprio in un percorso di legalità devono trovare garanzie e tutele”.

 

 

Federmoda Confcommercio Palermo

Federmoda Confcommercio Palermo, nuovo direttivo, Patrizia Di Dio confermata presidente

Eletto per il prossimo quinquennio il nuovo direttivo Federmoda Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo, imprenditrice nel settore della moda, nel corso dell’assemblea che si è svolta in mattinata, alla presenza del vice presidente nazionale di Confcommercio ...
Leggi Tutto
Giusto Catania

Iniziativa ‘Giu le mani da Salvini’. Protesta Giusto Catania, capogruppo Sc: “Grave provocazione contro la magistratura”

"La manifestazione 'Giu le mani da Salvini' organizzata a Palermo è una volgare provocazione e una vera e propria intimidazione nei confronti della Procura della Repubblica”, protesta Giusto Catania, capogruppo di Sinistra Comune. “È un momento molto delicato perchè sono ...
Leggi Tutto
Noi siamo immortali, libro di Giovanni Cupidi

“Noi siamo immortali”. Ficarra e Picone presentano ai Cantieri Culturali di Palermo il libro di Giovanni Cupidi, prefazione di Jovanotti

“Ognuno ha la propria storia, che è unica, e questo è il bello. Non racconto la mia perché è più speciale di quella degli altri ma proprio perché è diversa. Adoro il concetto di diversità, che include l'unicità di ognuno ...
Leggi Tutto
Modigliani Experience

Modigliani Experience, Les Femmes: l’universo femminile di Amedeo Modigliani dal 3 novembre a Palermo, Palazzo Bonocore

Le donne di Modigliani da Taormina a Palermo. Dopo l’esposizione a Palazzo Corvaja in programma fino al prossimo 21 ottobre la mostra “Modigliani Experience, Les Femmes”, ideata dall’Istituto Amedeo Modigliani, in preparazione delle celebrazioni del centenario della morte del grande ...
Leggi Tutto