Il record di Napolitano, Capo dello Stato per la seconda volta

Il 20 aprile 2013  per la prima volta nella storia della Repubblica Italiana il Capo dello Stato viene rieletto.  Giorgio Napolitano bissa così il mandato ricevuto sette anni prima. Le cronache raccontano di veti incrociati tra i due schieramenti, delle proposte del M5S, di un partito democratico che inizialmente punta su Franco Marini, già presidente del Senato. I franchi tiratori, come spesso è accaduto nella storia repubblicana, fanno sentire il loro peso e così salta l’ipotesi Marini.  Si comincia così a pensare alla possibilità di riproporre il mandato a Napolitano su cui c’era un’iniziale veto della destra berlusconiana. Alla sesta votazione, quasi con un plebiscito, ovvero senza il M5S, SEL e Fratelli d’Italia, per la seconda volta Giorgio Napolitano è Presidente della Repubblica Italiana. La sua lunga carriera politica, all’interno del Partito Comunista prima e del Partito Democratico dopo, ha così un sigillo istituzionale di unicità che probabilmente nessuno potrà eguagliare.

 

Timeline del 20 aprile

1303 – Con la bolla papale In suprema praeminentia dignitatis, Bonifacio VIII istituisce lo Studium Urbis (oggi Università di Roma La Sapienza)
1865 – Bologna, nasce la prima banca popolare italiana, la Banca Popolare di Credito
1900 – Torino, alla Palazzina delle Belle Arti al Valentino si inaugura il primo Salone dell’automobile di Torino
1917 – Pietrogrado, Vladimir Ulianov (più noto come Lenin) pubblica la sua visione della lotta marxista, le cosiddette Tesi di aprile
1926 – Inviata per la prima volta attraverso l’Oceano Atlantico copia di un assegno per radiotrasmissione
1964 – Viene commercializzato il primo vasetto di Nutella
1972 – L’Apollo 16 si posa sulla superficie della luna
2008 – Papa Benedetto XVI visita Ground Zero a New York, luogo originario delle Twin Towers, distrutte
l’11 settembre 2001
2013 – Giorgio Napolitano viene eletto per la seconda volta consecutiva Presidente della Repubblica italiana

I NATI OGGI

1829 – Marcello Barbaro, armatore
1889 – Adolf Hitler, politico austriaco
1893 – Joan Miró, pittore, scultore e ceramista spagnolo
1908 – Lionel Hampton, vibrafonista e direttore d’orchestra statunitense
1917 – Franco Li Causi, musicista e compositore
1920 – Gianrico Tedeschi, attore
1923 – Tito Puente, musicista statunitense
1934 – Tuccio Musumeci, attore
1941 – Ryan O’Neal, attore statunitense
1949 – Massimo D’Alema, politico e giornalista
1949 – Jessica Lange, attrice statunitense
1950 – Mario Pirovano, attore teatrale
1951 – Luther Vandross, cantante statunitense

Pin It on Pinterest