Fa tappa a Palermo la Croce di Lampedusa, realizzata con il legno dei barconi dei migranti

La croce portata in pellegrinaggio a Palermo, come “una staffetta per non dimenticare“, è una delle tante che Franco Tuccio, falegname dell’isola degli sbarchi, da tempo costruisce con i legni delle barche dei migranti affondate o spiaggiate davanti alla marina di Lampedusa.
L’iniziativa nasce alcuni anni fa, quando Tuccio comincia a raccogliere sulla spiaggia i resti di un’imbarcazione somala, poi incontra dei sopravvissuti cristiani eritrei giunti nella sua isola, in fuga dalle persecuzioni dalla dittatura militare. Volendo esprimere qualcosa di concreto per sensibilizzare l’opinione pubblica su chi si trova a subire la loro situazione, comincia a utilizzare il legname dei relitti per far croci che possano indurre a “riflettere sulla salvezza dei sopravvissuti e siano simbolo di speranza per il futuro”.
L’idea di portare le “croci dei migranti” in località anche fuori dall’Italia, passandole di mano in mano come segno di fraternità, viene promossa nel 2009 da Arnoldo Mosca Mondadori, fondatore della Casa dello spirito e delle arti. Si diffonde subito e si rafforza dopo la visita di Papa Francesco a Lampedusa nel luglio 2013.
Tuccio porta una croce di legno all’udienza papale del 9 aprile 2014 a Roma. Dopo averla benedetta, il Pontefice esorta Franco e Arnoldo: “Portatela ovunque”. E così è avvenuto: la Croce di Lampedusa, ha fatto il giro di luoghi sacri, carceri, scuole, in una sorta di staffetta spirituale che finora non si è mai fermata.

Croce di Lampedusa esposta al British MuseumUna delle croci è stata acquisita dal British Museum, dove è esposta dal 17 dicembre 2015. Conosciuta come “The Lampedusa Cross”, l’oggetto donato al museo da Francesco Tuccio è stato realizzato dalle travi distrutte di una barca affondata nei pressi della costa dell’isola il 3 ottobre del 2013, facendo 366 vittime.

La Croce di Lampedusa arrivata oggi a Palermo al convento delle suore clarisse del convento delle Cappuccinelle è stata portata in processione dal gruppo Scout MASCI Palermo 3, fino alla chiesa di San Gregorio Papa al Capo.
La croce sarà esposta fino a giorno 23 aprile, quando sarà benedetta con una solenne cerimonia per poi partire verso Mazara del Vallo.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto

Dario Fidora

Direttore editoriale