Albert Einstein il “divo” della fisica che divenne anche un’icona pop

Tra i grandi studiosi e pensatori del XX secolo, Albert Einstein è stato il più grande fisico della storia e ricevette il premio Nobel per “Le spiegazioni dell’effetto fotoelettrico”. Einstein nasce da una famiglia ebraica benestante e studia con alterni successi in varie scuole, riuscendo poi a diplomarsi e a iscriversi all’agognato Politecnico di Zurigo dove conosce la sua futura moglie. Il 1905 fu l’anno in cui formula la famosa equazione “E=MC2” che stabilisce l’equivalenza e il fattore di conversione tra l’energia e la massa di un sistema fisico. Ottenuto il dottorato, comincia la carriera di insegnante e nel 1911 si trasferisce a Praga dove, lasciata la moglie, si risposa con una sua cugina che  gli resterà accanto fino alla morte. Nominato direttore dell’istituto di Fisica di Berlino, con l’ascesa di Hitler ne fu licenziato perché ebreo. Incredibilmente, dopo la sua morte, diventò un’icona pop grazie alla famosa foto che lo ritrae mentre fa una boccaccia con la lingua di fuori. Fu scattata dal giornalista Arthur Sasse alla festa del suo compleanno all’Università di Princeton. Come il Che finì su poster e magliette. Morì il 18 aprile 1955 a settantasei anni.

 

 

Timeline del 18 aprile

1506 – Giulio II posa la prima pietra della nuova Basilica di San Pietro in Vaticano
1934 – USA: la prima lavanderia commerciale apre a Fort Worth, Texas
1942 – Giappone/Seconda guerra mondiale: con un incredibile raid, noto come Doolittle Raid, gli Stati Uniti bombardano Tokyo come rappresaglia per l’attacco subito a Pearl Harbor
1948 – Italia, si tengono le prime elezioni politiche per il Parlamento repubblicano
1951 – Parigi: i sei stati fondatori dell’Unione europea firmano il Trattato di Parigi che istituisce la Comunità europea del carbone e dell’acciaio
1955 – muore Albert Einstein
1974 – Italia: il magistrato Mario Sossi viene rapito dalle Brigate Rosse
2004 – L’UE rende obbligatoria l’indicazione della presenza di OGM sulle etichette alimentari, se superiori allo 0,9% per quelli approvati, e 0,5% per gli altri

I NATI OGGI

1480 – Lucrezia Borgia
1907 – Giovanni Musotto, politico e giurista
1911 – Ilario Bandini, pilota automobilistico e imprenditore
1923 – Romolo Siena, regista
1927 – Oreste Lionello, attore, cabarettista e doppiatore
1938 – Leone di Lernia, conduttore radiofonico e cantautore
1946 – Tito Schipa Jr., cantautore, compositore e regista
1953 – Stefano Jurgens, paroliere e autore televisivo
1956 – Roberto Calderoli, politico
1963 – Howie B, musicista e produttore discografico scozzese
1963 – Massimiliano Pani, compositore, arrangiatore e produttore discografico
1971 – Natasha Stefanenko, attrice, conduttrice televisiva e ex modella russa
1980 – Carolina Crescentini, attrice

 

Pin It on Pinterest