Corea del Nord: “Siamo pronti alla guerra nucleare”. Missili intercontinentali in parata

Una festa che è anche un avvertimento agli Stati Uniti. Nella Giornata del Sole, per il 105esimo anniversario della nascita del padre della patria Kim Il-sung, nonno dell’attuale leader Kim Jong-un, la Corea del Nord ha mobiliato più di 100mila persone nella capitale Pyongyang. Una parata in cui hanno sfilato tutte le forze militari e, per la prima volta, i missili balistici intercontinentali. Le armi sottolineano gli avanzamenti tecnologici della Corea del Nord: i missili possono colpire un bersaglio a mille chilometri di distanza.

“Risponderemo a una guerra totale con una guerra totale e siamo pronti a colpire con attacchi nucleari nel nostro stile ad eventuali attacchi nucleari”, ha detto Choe Ryong-hae, il più potente ufficiale del regime, alla tv di stato nordcoreana.  Choe non ha risparmiato le accuse agli Stati Uniti: “Stanno creando una situazione molto tesa che minaccia la pace e la sicurezza non solo nella regione, ma anche nel mondo intero”.

Pin It on Pinterest