Palermo e il dramma del ’43: gli Alleati scatenano il bombardamento a tappeto

Nel 1943 gli Alleati decidono di dare un duro colpo all’Italia meridionale, bombardando la Sicilia e poi risalendo pian piano tutto il resto dello stivale. Un’operazione dalla doppia valenza strategica: da un lato preparare lo sbarco in Normandia creando un nuovo fronte bellico nel punto più estremo, dall’altro penetrare in Italia dal punto di accesso meno presidiato. I bombardamenti furono mirati:  il 16 aprile a Palermo  furono distrutti i quartieri intorno al porto, nucleo fondamentale per le vie di comunicazione via mare, e parte dell’archivio di stato. Inoltre il capoluogo siciliano dovette sperimentare per prima quello che fu definito “il bombardamento a tappeto”, una forma di attacco che, allora come oggi, ha anche il significato di fiaccare le resistenze psicologiche della popolazione.  Per fortuna di Palermo e dei palermitani questa tecnica di distruzione durò un periodo limitato, rappresentando però una delle pagine più tristi della storia cittadina del ‘900.

 

Timeline del 15 aprile

1792 – Parigi, collaudata la versione francese della ghigliottina, utilizzando dei cadaveri
1877 – Amsterdam l’industriale Francesco Cirio viene premiato all’esposizione Universale per la qualità delle sue conserve
1919 – A Milano squadre di nazionalisti, allievi ufficiali e arditi danno alle fiamme la redazione del giornale socialista “Avanti!”
1920 – Gli anarchici italiani Sacco e Vanzetti vengono accusati dell’uccisione di un contabile e di un agente di sicurezza durante una rapina ad un negozio di scarpe
1923 – Introduzione sul mercato della insulina per diabetici
1927 – USA: Douglas Fairbanks, Mary Pickford, Norma Talmadge e Constance Talmadge sono le prime celebrità a lasciare l’impronta delle loro scarpe nel cemento del marciapiede antistante il Grauman’s Chinese Theatre a Hollywood
1943 – Seconda guerra mondiale: gli alleati bombardano le città di Catania, Palermo, Messina, Napoli
1949 – Papa Pio XII pubblica l’enciclica “Redemptoris nostri”, nella quale esprime posizione favorevole alla internazionalizzazione del territorio di Gerusalemme
1959 – Italia: a Ispra, in provincia di Varese, si inaugura il primo reattore nucleare italiano
1989 – Inghilterra: 96 persone muoiono schiacciate nella calca all’interno dello stadio di Hillsborough a Sheffield, in occasione della partita di calcio di FA Cup tra Liverpool e Nottingham Forest
1989 – Cina: inizia la protesta di piazza Tienanmen
2013 – Boston: tragico attentato alla fine della storica maratona: 2 bombe esplodono nei pressi del traguardo; morti e centinaia di feriti

 

I NATI OGGI

1452 – Leonardo da Vinci, ingegnere, pittore e scienziato
1882 – Giovanni Amendola, politico, giornalista e accademico
1894 – Nikita Sergeevič Chruščёv, politico sovietico
1894 – Bessie Smith, cantante statunitense
1895 – Corrado Alvaro, scrittore, giornalista e poeta
1926 – Enrico Ameri, giornalista
1933 – David Hamilton, fotografo e regista britannico
1935 – Gianni Letta, politico e giornalista
1938 – Claudia Cardinale, attrice
1957 – Claudio Fava, politico, giornalista e sceneggiatore
1959 – Barbara Parodi Delfino, giornalista
1959 – Emma Thompson, attrice e sceneggiatrice britannica
1961 – Luca Barbarossa, cantautore e conduttore radiofonico
1962 – Nick Kamen, cantante e musicista inglese
1966 – Samantha Fox, cantante britannica
1990 – Emma Watson, attrice, modella e attivista britannica

 

Pin It on Pinterest