L’attentato al Borussia Dortmund: al vaglio la pista anti-nazista e il terrorismo islamico

La polizia tedesca sta indagando dopo l’attacco al bus del Borussia Dortmund. Tre esplosioni, al passaggio del mezzo, hanno mandato in frantumi i finestrini ferendo Bartra (che è stato operato al polso) e un agente. Secondo le forze dell’ordine le bombe avrebbe potuto causare danni maggiori e si è trattato solo di un caso fortuito se l’incidente si sia concluso con conseguenze tutto sommato minime.

Ma chi è stato a compiere quello che ormai viene definito un attentato? Un’ipotesi potrebbe essere legata a qualcuno che aveva “rancore” verso il Borussia Dortmund ma le vere piste sono altre. L’agenzia di stampa tedesca ha scritto che una rivendicazione è arrivata da un gruppo anti-nazista. Ma la dichiarazione dell’ANTIFA dice che l’autobus è stato preso di mira perché il Borussia Dortmund non ha fatto abbastanza per combattere il razzismo, il populismo di destra e il neo-nazismo.

Molti giornali tedeschi, come il Suddeutsche, hanno invece pubblicato una lettera di un gruppo islamico che si assumeva la paternità dell’agguato. “In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso”, si legge nel documento che fa riferimento all’attacco con il camion al mercatino di Natale a Berlino. Nella missiva si sostiene che gli aerei da guerra tedeschi stanno uccidendo musulmani nelle terre controllate dall’Isis e che, per questo motivo, anche le stelle dello sport e le celebrità della Germania sono su una “lista della morte dello Stato Islamico”. In ogni caso, entrambe le minacce sono ritenute serie dagli inquirenti e per questo motivo Borussia Dortmund-Monaco, che si recupera oggi pomeriggio, è considerata a alto rischio. Ma anche per Bayer Monaco-Real Madrid di stasera sono state previste imponenti misure di sicurezza.

Mattarella in visita a Catania, inaugurazione del viale intitolato a Ciampi

Mattarella in visita a Catania, inaugurazione del viale intitolato a Ciampi

Visita oggi del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel quartiere di Librino a Catania, dove ha preso parte all’inaugurazione di viale Carlo Azeglio Ciampi. Alla cerimonia hanno partecipato anche il figlio dell’ex Capo dello Stato, Claudio Ciampi, il governatore della ...
Leggi Tutto
Spari contro centro ricreativo africano a Vittoria, indagano i Carabinieri

Spari contro centro ricreativo africano a Vittoria, indagano i Carabinieri

Sparati contro un centro ricreativo di persone nordafricane in via Senia a Vittoria, nel Ragusano, quattro colpi di pistola. Ad intervenire i Carabinieri, che stanno ascoltando alcuni testimoni. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, i colpi sarebbero stati sparati ...
Leggi Tutto
Senza né acqua né cibo, guardie zoofile Oipa salvano 10 cani in una villa a Mondello

Senza né acqua né cibo, guardie zoofile Oipa salvano 10 cani in una villa a Mondello

Dieci cani completamente abbandonati a se stessi, sporchi, senza né acqua né cibo e con evidenti ferite sanguinanti, sono stati trovati all’interno di una villa dismessa, costretti a vivere tra le loro feci, diversi rottami e senza un riparo, a ...
Leggi Tutto
Lezioni di cicloturismo, appuntamento il 19 gennaio con Ciclabili Siciliane

Lezioni di cicloturismo, appuntamento il 19 gennaio con Ciclabili Siciliane

Lezioni di cicloturismo, per trasformare un’attività ludica in un’opportunità economica, con effetti benefici per tutto il territorio siciliano. A tenerle l’associazione Ciclabili Siciliane, giunta al terzo appuntamento - previsto il prossimo 19 gennaio, dalle ore 19 alle 21, presso il ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest