Catania, gestivano il traffico di droga proveniente dall’Albania: in manette nove persone

I Carabinieri di Catania hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di nove persone, tre delle quali già in cella, tutte ritenute legate a Michele D’Avola, attivo a Vizzini e Francofonte e arrestato nel 2013 per droga e mafia, alleato dei clan mafiosi Santapaola-Ercolano e Nardo di Lentini. Uno dei destinatari è latitante.

L’operazione, denominata “Ciclope 2”, è nata dopo la conclusione dalla maxi inchiesta del 2012, partita in seguito a quattro omicidi e due tentati omicidi per una faida tra fazioni rivali nella zona compresa tra Vizzini, Francofonte e Grammichele.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, gli arrestati sarebbero stati specializzati nel traffico di droga proveniente dall’Albania. In manetta sono finiti Gianluca Giarrusso , 35 anni, Erson Zhuka, 33 anni, Gesualdo Montemagno, 33 anni, Massimiliano Lo Presti, 33 anni, Orazio Lucifora, 37 anni, Gesualdo Lo Presti, 34 anni, Giuseppe Prossimo, 31 anni e Carmela Quaderno, 45 anni, convivente di Michele D’Avola. Tra le accuse quelle di traffico detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti aggravati dal metodo mafioso.

Pin It on Pinterest