Il teorema delle vite al contrario

Esistono vite al contrario, condannate in partenza, fatte per andare nel verso sbagliato. E non c’è nulla che possa invertire la rotta. Non l’ottimismo, non la passione, non l’impegno e nemmeno il rispetto per quel dono che è la vita stessa.

Vite come quella di Carme Chacón, spagnola, balzata agli onori della cronaca dieci anni fa per essere stata la prima donna ministro della Difesa. Le foto di lei che al settimo mese di gravidanza visita le truppe spagnole in Afghanistan, fecero il giro del mondo. L’amore e la bellezza concentrate in una sola immagine, in quel pancione di madre che pensa agli altri prima ancora che a se stessa. Una donna normale, con una vita normale e una salute normale, non lo farebbe mai.

Carme aveva la mia età. Soffriva di una rara malattia congenita, la destrocardía. Il suo cuore era collocato a destra invece che a sinistra. Un cuore da 35 pulsazioni al minuto. Un cuore al contrario.

Sapeva che la sua vita poteva spezzarsi da un momento all’altro. Ma Carme non lo dava a vedere e non si piangeva mai addosso. Anzi, si sentiva fortunata per ogni giorno vissuto come un regalo. Conviveva da sempre con un contapassi, il suo doveva essere un ritmo di vita tranquillo. Lei tornò da quella missione, mise al mondo suo figlio, continuò a fare politica.

Carme è morta domenica 9 aprile per un attacco cardiaco improvviso, nella sua casa in Spagna. Non lo si può certo definire un fulmine a ciel sereno. Ma il copione delle vite al contrario è cinico fino in fondo, non c’è mai il colpo di scena, tanto meno il lieto fine. A lei non è stato dato nemmeno di morire tra le braccia della sua famiglia, né tra quelle dei medici. È morta nel modo più coerente, ingiusto e sbagliato: da sola. I familiari hanno scoperto il suo corpo senza vita solo dopo molte ore.

Sfortuna? Coincidenze? Fatalità? Il teorema delle vite al contrario lo esclude. Sembra tutto terribilmente calcolato. Ecco perché adesso mi chiedo se per lei esisterà almeno il paradiso. Io le concederei volentieri il mio.

squalo torturato e ucciso

VIDEO – Inutile crudeltà contro uno squalo, la denuncia di Mareamico, Wwf e Marevivo

Qualche giorno fa, lo scorso 14 agosto, la stampa ha segnalato la presenza di uno squalo a pochi metri dalla riva presso una spiaggia di Sciacca in località Tonnara. Successivamente si è saputo che lo squalo era stato allontanato ed ...
Leggi Tutto
Mario Basile, Cisl FP

Cisl Fp su minacce sindaco San Giuseppe Jato: “Atto gravissimo, che fa tornare indietro a un brutto passato”

"Le minacce al sindaco di San Giuseppe Jato, Rosario Agostaro, rappresentano un atto gravissimo che riporta indietro a un brutto passato". Lo afferma Mario Basile, responsabile del dipartimento area contrattuale Funzioni locali della Cisl Fp Palermo Trapani, che esprime piena ...
Leggi Tutto
Piloni viadotto Morandi, Agrigento

Viadotto Morandi Akragas, sindaco di Agrigento convoca riunione su ipotesi demolizione

L’ipotesi di procedere alla demolizione del viadotto Akragas sulla strada statale che collega il capoluogo agrigentino con Porto Empedocle sarà discussa il prossimo 7 settembre in una riunione convocata dal sindaco di Agrigento Calogero Firetto. Il viadotto fu costruito su ...
Leggi Tutto
Rita Borsellino

Il cordoglio per la scomparsa di Rita Borsellino. Orlando: “Ha trasformato la sua tragedia in impegno civile”

“Provo grandissimo dolore per la scomparsa di Rita Borsellino, che con la sua dolce determinazione ha combattuto tante battaglie non solo di legalità e civiltà nella nostra Isola e nel nostro Paese”. Leoluca Orlando rende così omaggio alla sorella del ...
Leggi Tutto