Il teorema delle vite al contrario

Esistono vite al contrario, condannate in partenza, fatte per andare nel verso sbagliato. E non c’è nulla che possa invertire la rotta. Non l’ottimismo, non la passione, non l’impegno e nemmeno il rispetto per quel dono che è la vita stessa.

Vite come quella di Carme Chacón, spagnola, balzata agli onori della cronaca dieci anni fa per essere stata la prima donna ministro della Difesa. Le foto di lei che al settimo mese di gravidanza visita le truppe spagnole in Afghanistan, fecero il giro del mondo. L’amore e la bellezza concentrate in una sola immagine, in quel pancione di madre che pensa agli altri prima ancora che a se stessa. Una donna normale, con una vita normale e una salute normale, non lo farebbe mai.

Carme aveva la mia età. Soffriva di una rara malattia congenita, la destrocardía. Il suo cuore era collocato a destra invece che a sinistra. Un cuore da 35 pulsazioni al minuto. Un cuore al contrario.

Sapeva che la sua vita poteva spezzarsi da un momento all’altro. Ma Carme non lo dava a vedere e non si piangeva mai addosso. Anzi, si sentiva fortunata per ogni giorno vissuto come un regalo. Conviveva da sempre con un contapassi, il suo doveva essere un ritmo di vita tranquillo. Lei tornò da quella missione, mise al mondo suo figlio, continuò a fare politica.

Carme è morta domenica 9 aprile per un attacco cardiaco improvviso, nella sua casa in Spagna. Non lo si può certo definire un fulmine a ciel sereno. Ma il copione delle vite al contrario è cinico fino in fondo, non c’è mai il colpo di scena, tanto meno il lieto fine. A lei non è stato dato nemmeno di morire tra le braccia della sua famiglia, né tra quelle dei medici. È morta nel modo più coerente, ingiusto e sbagliato: da sola. I familiari hanno scoperto il suo corpo senza vita solo dopo molte ore.

Sfortuna? Coincidenze? Fatalità? Il teorema delle vite al contrario lo esclude. Sembra tutto terribilmente calcolato. Ecco perché adesso mi chiedo se per lei esisterà almeno il paradiso. Io le concederei volentieri il mio.

Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto
Carmelo Ferlito

Carmelo Ferlito, tre premi speciali al “Var Talent 18”

Il cantante catanese si è classificato al 4° posto al “VarTalent 18" Festival Canoro d'Italia (6 ottobre - Trento) ma si aggiudica ben tre premi speciali: migliore base, migliore interpretazione e migliore look Carmelo Ferlito, cantante e interprete originario di ...
Leggi Tutto