Di Matteo resta a Palermo: rinviato il trasferimento

A Palermo per altri sei mesi. Il pubblico ministero Antonino Di Matteo resta al suo ruolo nel capoluogo siciliano nonostante abbia vinto il concorso per sostituto procuratore alla Direzione nazionale antimafia di Roma.

Il ministero della Giustizia ha accolto la richiesta di Francesco Lo Voi, procuratore di Palermo. I sei mesi di slittamento partiranno dal 15 maggio. Di Matteo non potrà, quindi, prendere possesso del suo posto a Roma prima del prossimo novembre.

 

Pin It on Pinterest