Scontri tra i tifosi del Catania e della Cavese agli imbarcaderi dei traghetti a Messina

Scontri tra tifosi del Catania e della Cavese agli imbarcaderi della Caronte & Tourist, a Messina, dove una pattuglia della polizia era impegnata in un servizio di controllo dei tifosi rossoblù in trasferta a Vibo Valentia, dove oggi si è disputato l’incontro tra le due squadre che militano in Lega Pro (1-1). I sostenitori della Cavese, invece, erano diretti a Gela per la gara del campionato di serie D.

Durante il lancio di oggetti tra i sostenitori delle due squadre una bomba carta è esplosa accanto al pulmino del tifosi campani e una scheggia ha raggiunto alla gamba una ragazza di 14 anni che è stata trasportata in ospedale. Per fortuna le sue condizioni non destano preoccupazione. Ai tifosi del Catania sono stati sequestrati mazze e altri oggetti contundenti e a questo punto gli ultras hanno reagito contro gli agenti. Alcuni tifosi sono stati denunciati. Tutti i tifosi sono stati identificati. Una settantina di loro, tutti sostenitori del Catania, sono stati fatti rientrare nella città etnea perché privi della Tessera del Tifoso.

Pin It on Pinterest