I masnadieri dell’Acquasanta, una storia della Sicilia postunitaria, l’ultimo libro di Antonio Fiasconaro

I masnadieri dell'AcquasantaIl giovane Luigi Attanasio, falegname di mestiere, decide di rapire la sua Clementina, figlia del villano Vincenzo Mangiaracina. Cacciato in malo modo, tanto da far intervenire la pubblica forza, inizia – come risulta dagli atti dei Carabinieri Reali, – una serie di rapimenti, sgozzamenti, agguati.
Questo il presupposto narrativo de I masnadieri dell’Acquasanta di Antonio Fiasconaro, il quale ci restituisce, nella sua nota scrittura agile quanto vivida, la misura del linguaggio siciliano e della psicologia isolana.
Il ritratto d’una Sicilia sottoposta al giogo delle violente logiche feudali, e di una criminalità che inizia a manifestarsi in quelle gerarchie di malviventi che, ad oggi, sono ancora tristi marchi d’una città non redimibile. Sarà in un lontano venerdì del 21 aprile dell’anno 1893, che le azioni delittuose troveranno conclusione in Palermo. E ciò presso le severe stanze del Tribunale penale posto nello spazio di Palazzo Chiaramonte, il trecentesco Steri, sede, un tempo, della Santa Inquisizione. Così verrà chiuso il processo contro sequestratori e grassatori.

ANTONIO FIASCONARO
I MASNADIERI DELL’ACQUASANTA
Nuova Ipsa Editore
(Pagine 168 ca. – Ɛ 15,00)
ISBN: 978-88-7676-669-5
Collana: Mnemosine 37


Antonio Fiasconaro (Palermo 1961). Giornalista  e scrittore. Ha iniziato a sedici anni il mestiere di cronista. Si definisce, da sempre, un artigiano del giornalismo. Lavora dal 1990 per il quotidiano “La Sicilia” di Catania: si occupa prevalentemente di sanità, salute e politica sanitaria. Consigliere nazionale della FNSI (Federazione Nazionale della Stampa Italiana). Dal 2002 al 2009 ha curato l’ufficio stampa del Gruppo Parlamentare “La Margherita” all’Assemblea Regionale Siciliana e dal 2002 al 2010 l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera “Cervello” di Palermo. Consigliere regionale e componente della giunta esecutiva dell’Associazione Siciliana della Stampa. Sui scritti e saggi sono compresi in numerose pubblicazioni. Con questa casa editrice ha pubblicato il saggio poliziesco Morte d’autore a Palermo, 2013 (Premio Letterario Internazionale “Pietro Mignosi” per la saggistica 2015).

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto