Palermo, Bruno Henrique sotto inchiesta: avrebbe ottenuto la falsa cittadinanza italiana

Cittadinanza falsa per circa 300 calciatori brasiliani. Secondo la Procura di Nola i giocatori avrebbero ottenuto il passaporto italiano “aiutati” da un’organizzazione che gli faceva aggirare i vincoli della normativa. Si tratterebbe di atleti dei campionati italiano, francese e portoghese della massima serie, tra loro anche Bruno Henrique del Palermo ma altri sudamericani che militano in serie A. I calciatori ottenevano la cittadinanza la cittadinanza italiana grazie allo “ius sanguinis”, cioè per il fatto di aver un parente prossimo nato in Italia.

Peccato, però, che il tutto era fatto senza avere i requisiti previsti dalla legge e senza seguire le norme previste per il tesseramento. Il responsabile dell’Ufficio di Stato Civile di un Comune del napoletano e il titolare di un’agenzia di pratiche amministrative di Terni sono stati messi agli arresti domiciliari. Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di corruzione, falsità ideologica favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Tra i calciatori brasiliani c’è anche il giovane talento del Monaco, squadra di Ligue 1 del campionato francese, Gabriel Boschilia, che sarà impegnato in Champions League per i quarti di finale contro il Borussia Dortmund; dell’Atletico Mineiro, dello Sporting Club Internacional e del Red Bull (serie B carioca) oltre a molti altri atleti che militano nel futsal (calcio a 5).

Lo scandalo dei passaporti falsi non coinvolge le società calcistiche che sono estranee ale le accuse. La procura di Nola, guidata dalla dottoressa Stefania Castaldi, ha informato della vicenda e degli arresti la Federazione italiana gioco calcio, gli organi federali europei e i club interessati. Il Palermo ha fatto sapere che Bruno Henrique godeva dello status di comunitario quando è stato acquistato e il club è estraneo ai fatti, di non conoscere i termini della vicenda e di non avere avuto alcun rapporto con i soggetti coinvolti nell’inchiesta.

Inquinamento, assolto l’ex assessore regionale Gianmaria Sparma

La quarta sezione del tribunale di Palermo ha assolto l'ex assessore regionale siciliano al territorio, Gianmaria Sparma, e il dirigente dell'amministrazione di Palazzo d'Orleans, Salvatore Anzà. Erano accusati di omissione di atti d'ufficio in relazione alla commissione di una serie di ...
Leggi Tutto

Ustica, presentato il ‘Progetto Jemanjá, una foto per domani’

Nell’ambito del programma della Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee, è stato presentato, al Centro Accoglienza dell’Area marina protetta (AMP) Isola di Ustica, il “Progetto Jemanjá, una foto per domani” di Achille Zaoner, Renato Mancuso, Luana Jungman e Roberta Messina. Il “Progetto Jemanjá”, ...
Leggi Tutto
ong migranti archiviata indagine

Migranti, il gip di Palermo archivia l’indagine sulle Ong

Nessun legame tra le organizzazioni e i trafficanti di esseri umani libici. Il gip di Palermo, accogliendo la richiesta della Dda del capoluogo siciliano, ha archiviato l'indagine sulle Ong Golfo Azzurro e Sea Watch. Sono stati esclusi i legami tra ...
Leggi Tutto
Operazione congiunta di Polizia Municipale e Carabinieri a Palermo: sequestrati oltre 110 chili di pane in viale Campania e in zona Policlinico

Sequestrati oltre 110 chili di pane a Palermo: elevate sanzioni per 7.900 euro

Gli agenti del nucleo controllo attività commerciali su area pubblica della Polizia Municipale in un’operazione congiunta con i Carabinieri della compagnia San Lorenzo hanno sequestrato oltre 110 chili di pane in viale Campania e in zona Policlinico. In viale Campania ...
Leggi Tutto