Francis Ford Coppola, una vita da Padrino e una famiglia da Oscar

Francis Ford Coppola regista, sceneggiatore e produttore cinematografico americano. La famiglia è di origini italiane più esattamente della provincia di Matera.  Nel 1967 scrive e dirige la pellicola “Buttati Bernardo!” che ottiene anche una nomination all’Oscar per la migliore attrice non protagonista, Geraldine Page. Realizza poi il lungometraggio “sulle ali dell’arcobaleno” con Fred Astaire. Nel 1970 riceve il primo premio Oscar per la sceneggiatura del film “Patton, generale d’acciaio”. Nel 1971 Francis Ford Coppola viene chiamato dalla Paramount a dirigere “Il Padrino” tratto dal romanzo di Mario Puzo. Ebbe parecchi problemi perchè scelse due attori (Marlon Brando e Al Pacino) non condivisi in un primo tempo dalla produzione  stravolgendo il budget. Molte scene furono girate in Sicilia, resta nella memoria quella della scalinata del Teatro Massimo dove viene uccisa la figlia del padrino. Uscito il 15 marzo del 1972 “Il Padrino” ottiene un successo di critica e di pubblico senza eguali e il suo incasso supera di gran lunga il primato detenuto da “Via col vento”. Raccoglie premi come il David di Donatello, il Golden Globe e tre Oscar. Nel 1973 dopo aver firmato la sceneggiatura de”Il grande Gatsby”, scrive, e dirige “La conversazione” con Gene Hackman: per questo film gli verranno riconosciuti “La palma d’oro” al Festival di Cannes. Il Padrino ebbe due sequel: in tutto vinse sei Oscar di cui uno per la migliore colonna sonora a Nino Rota compositore italiano. Nella metà degli anni settanta Coppola ricostituì il sodalizio con Marlon Brando grazie ad “Apocalypse Now”, film imperniato sulla guerra del Vietnam. Questo fu l’ultimo suo grande successo di pubblico e di critica. Padre di Sofia, vincitrice dell’Oscar con “Lost in translation” è anche zio del celebre attore Nicolas Cage.

Timeline 7 aprile

  • 1167 – A Pontida i delegati delle città di Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova e Ferrara si riuniscono e fondano la Lega Lombarda per contrastare Federico I di Hohenstaufen, detto il Barbarossa
  • 1300 – Dante Alighieri si perde nella “selva oscura” ed inizia così il suo viaggio nei tre mondi dell’aldilà di cui parlerà nella Divina Commedia.
  • 1795 – La Francia adotta il metro come unità di misura.
  • 1805 – Ludwig Van Beethoven dirige per la prima volta la sua terza sinfonia (conosciuta come Eroica)
  • 1875 – New York, inaugurazione della prima scuola per figli di emigrati italiani
  • 1927 – Prima trasmissione televisiva a lunga distanza fra Washington e New York: viene trasmessa l’immagine del ministro per il Commercio USA Herbert Hoover
  • 1933 – Germania, il Cancelliere Adolf Hitler promulga la prima legge antisemita, che esclude gli ebrei dagli uffici pubblici
  • 1943 – Albert Hofmann sintetizza in laboratorio l’LSD, Lysergic acid diethylamide
  • 1948 – L’ONU istituisce l’Organizzazione mondiale della sanità
  • 1964 – La IBM produce il System/360

 

I NATI OGGI

1506 – Francesco Saverio, gesuita e missionario spagnolo
1852 – Eduardo Ximenes, artista e scrittore italiano
1870 – Pasquale Salvatore Samperi, magistrato e politico italiano
1876 – Karl Imhoff, ingegnere e inventore tedesco
1920 – Ravi Shankar, musicista e compositore indiano
1932 – Carlo Sabatini, attore e doppiatore italiano
1939 – Francis Ford Coppola, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense
1942 – Stefano De Luca, politico italiano
1948 – Pietro Anastasi, ex calciatore italiano
1948 – John Oates, cantante, chitarrista e produttore discografico statunitense
1948 – Klaus Roeder, musicista tedesco
1954 – Ezio Greggio, attore, conduttore televisivo e regista italiano
1964 – Alfonso Signorini, giornalista, personaggio televisivo e scrittore italiano

 

 

Pin It on Pinterest