Debiti con il fisco, l’ad di Equitalia Ruffini : “sono 21 milioni gli italiani che hanno pendenze”

“Sono circa 21 milioni i contribuenti che risultano avere debiti a vario titolo con gli oltre 8mila enti creditori. Il 53% ha accumulato pendenze che non superano i 1.000 euro”. Ad affermarlo Ernesto Maria Ruffini, amministratore delegato della società di riscossione pubblica, ascoltato in commissione Finanze alla Camera.

“In tema di Evasione di lotta all’evasione – ha aggiunto Ruffini – dall’1 ottobre a oggi, gli incassi a favore dell’erario sono sensibilmente aumentati: nel periodo 2000-2005 le società concessionarie private avevano incassato in media ogni anno circa 2,9 miliardi di euro; con Equitalia la cifra è salita a 7,8 miliardi di euro. Nel 2016 la riscossione è, peraltro, aumentata ulteriormente, superando gli 8,7 miliardi di euro, con un incremento, in termini percentuali rispetto al 2015, del 6,17 per cento”.

Il risultato complessivo di riscossione, invece, nel biennio 2015-2016 da parte di Equitalia si è attestato in quasi 17 miliardi di euro. Un dato in aumento rispetto al  biennio precedente 2013-2014, che era stato pari a circa 14,5 miliardi di euro con una differenza positiva di circa 2,5 miliardi di euro (+16,85%).

“Infine – conclude l’Ad – il consuntivo del riscosso da ruolo dell’anno 2016 ha registrato un incremento del 9,75% delle riscossioni per i ruoli affidati dall’Agenzia delle Entrate, arrivate a 4.668,4 milioni di euro nel 2016, poco meno del 16 % in più rispetto al biennio precedente e un incremento del 5,22% delle riscossioni per i carichi affidati dall’Inps”.

 

 

Pin It on Pinterest