A proposito di pigrizia: fate l’amore con la lentezza di un bradipo

A proposito di pigrizia, sapete che è fondamentale per un orgasmo da paradiso? È quanto sostiene l’Enciclopedia del Sesso Sublime di Jacopo Fo, il cui principale consiglio è proprio questo: a contatto con il vostro partner comportatevi pigramente, con lentezza “da bradipi”. Addirittura… Più comprensibile la parte che riguarda il respiro. Si raccomanda di svuotare completamente i polmoni e anche in questo caso seguite un ritmo lento. È un errore, infatti accelerare il respiro quando si fa l’amore: non sarebbe sintomo di eccitazione o desiderio. Più il respiro è profondo e più si trova piacere perché arriva più ossigeno al sangue provocando un effetto inebriante.

A proposito della Enciclopedia del Sesso Sublime, vi anticipiamo un brano del capitolo numero 28, tratto dalla recensione dello stesso Jacopo Fo.
Buona lettura!

Sesso felice ai tempi del matriarcato
I primi umani si organizzarono naturalmente attorno al gruppo delle donne. Esse erano spinte dalla presenza dei piccoli e dalle gravidanze a essere poco mobili. Cosi’ costituirono il nucleo semi stabile del branco. Accudivano i malati, tenevano acceso il fuoco preparavano i cibi e vigilavano sulle scorte alimentari (non c’e’ cultura antica che non conosca la figura delle sacerdotesse dedite al fuoco. A Roma erano le vergini vestali). I maschi si spingevano per chilometri intorno all’accampamento, raccoglievano frutti, insetti, larve e verdure e poi tornavano al campo per mangiare, dormire, spulciarsi e far l’amore.
Il potere delle donne in questa societa’ naturale era spontaneo e derivava dalla loro centralita’ nella vita sociale del branco e dal fatto che esse facevano i figli. Per questo gli uomini le tenevano in altissima considerazione, le proteggevano ed erano disposti ad ogni sacrificio per loro. La morte di una donna era molto piu’ grave della morte di un uomo perche’ bastano pochi maschi per inseminare molte donne. (segue)

Pin It on Pinterest