La sana alimentazione passa dalla giusta combinazione dei cibi

La nuova frontiera dell’alimentazione sana guarda maggiormente alla combinazione dei cibi più che alla loro quantità. La compatibilità degli alimenti che ingeriamo diventa così fondamentale per evitare problemi di digestione e la tipica sonnolenza di fine pasto. Senza considerare che un corretto comportamento aiuterà la migliore assimilazione del cibo.

Il primo tra i consigli riguarda l’alimento che abitualmente si consuma alla fine del pasto: la frutta. Essa dovrà essere consumata prima o lontano dai pasti perché, contenendo fibre, richiede una digestione più lunga.

Altro alimento spesso controverso è il latte. C’è chi dice di astenersi dal consumarlo e chi invece lo raccomanda per la fondamentale presenza di calcio. Se prendete il latte non associatelo ad altri alimenti perché può ritenersi completo.

Passiamo alle proteine: meglio il consumo di singoli alimenti non associati, evitare carne e pesce, uova o formaggio assunti contemporaneamente. Stesso discorso per i carboidrati per una digestione più veloce.

Infine il “peso” di un pasto. La classica formula a tre portate potrà essere un’eccezione, specie se riuscirete a sostituire una delle portate principali – primo o secondo – con verdure e ortaggi. Un benessere non solo per la digestione ma anche per la vostra linea: la bilancia ringrazierà.

Pin It on Pinterest