Comune di Milano, tangenti per appalti. Arresti per corruzione e concussione

E’ l’aggiudicazione di alcune gare di appalto sospette, il cuore dell’inchiesta che ha portato, stamattina, all’arresto di due dirigenti del comune di Milano e un funzionario. Ad effettuare i fermi è stato il nucleo di polizia tributaria della Gdf di Milano, su indicazione del procuratore aggiunto Giulia Perrotti e del pm Luca Poniz. Si tratta di gare bandite dall’amministrazione comunale in favore del Consorzio Milanese Scarl e delle imprese sue associate. Sono stati accertati anche due casi di presunta concussione.

A finire in carcere, Massimiliano Ascione funzionario del Comune di Milano, accusato di concussione, Stanislao Virgilio Innocenti, dirigente accusato di corruzione, e Armando Lotumolo, anche lui dirigente e indagato per corruzione.

 

Pin It on Pinterest