Vivicittà al via domenica a Palermo: 800 atleti parteciperanno alla gara agonistica

Domenica al via la 34esima edizione della Vivicittà a Palermo. La manifestazione podistica della Uisp, che da sempre coniuga l’aspetto sportivo a quello sociale e solidale, è stata presentata alla Sala delle Carrozze di villa Niscemi a Palermo, alla presenza del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, dell’assessore allo Sport Giuseppe Gini, del vice presidente dell’ARS Giuseppe Lupo, del vice presidente del CONI Sicilia Sandro Morgana, del Deputato regionale Teresa Piccione, di presidente e vice dell’Uisp Palermo, rispettivamente Salvo Ferrante e Fabio Maratea.

L’appuntamento con la manifestazione è per domenica 9 aprile alle 10.30 quando, con il tradizionale segnale Rai-GR1 verrà dato il via alla gara podistica. In questa edizione sono coinvolte 41 città in Italia, 17 nel Mondo e in 24 istituti penitenziari. Sicilia protagonista anche quest’anno con il via nazionale che sarà dato da Pozzallo; dopo Lampedusa (lo scorso anno) un altro simbolo dell’accoglienza. Anche quest’anno la gara di Palermo si annuncia come la manifestazione podistica più partecipata dell’isola: in Sicilia, infatti, oltre che nel capoluogo siciliano, si correrà anche a Trapani, Messina, Caltanissetta e Ragusa.

A Palermo la gara partirà da via Libertà, nei pressi del Giardino Inglese, con direzione Piazza Vittorio Veneto. Dodici i chilometri del percorso, suddivisi in due giri da sei chilometri ciascuno. Insieme alla competitiva, è prevista una passeggiata ludico motoria di 3 km. che prenderà il via alle 9.15, direzione piazza Castelnuovo. A dare lo start sarà gruppo d’immigrati dell’UNIS (l’Unione Ivoriani di Sicilia) e questo per sostenere i temi dell’integrazione sociale e dell’inclusione, temi cari all’Uisp, da sempre proiettata verso il diritto allo sport per tutti e verso la pari dignità fra le persone. Oltre 2000 i bambini iscritti per la passeggiata (dati provvisori in quanto le iscrizioni sono ancora aperte) che verranno accompagnati da genitori e familiari.

Per quanto riguarda invece la competitiva, l’organizzazione chiuderà una volta raggiunti gli 800 atleti. Pettorale numero 1 a Yuri Floriani, il trentino di Altofonte che si candida a vincere il suo sesto Vivicittà palermitano (cinque le vittorie in coabitazione con Salvatore Antibo) dopo l’ultimo successo che nel 2015, tra l’altro, lo portò a conquistare anche il primo posto assoluto nella classifica nazionale compensata. Pettorale numero 5, consegnato stamattina direttamente dal primo cittadino di Palermo Leoluca Orlando a Barbara Bennici, tesserata per il Casone Noceto Parma. La Bennici, sponsorizzata dal marchio Diadora, a novembre prenderà parte alla maratona di New York. Anche quest’anno il Vivicittà Palermo 2017 porterà con sé i temi più cari al mondo Uisp come l’inclusione, la partecipazione d’immigrati, detenuti e disabili.

Pin It on Pinterest