Caltagirone, uccide la convivente a coltellate e poi si costituisce

Questa notte a Caltagirone un 53nne, Salvatore Pirronello, ha accoltellato la convivente, Patrizia Formica, di 47, e poi si è costituito nella caserma dei carabinieri confessando il delitto.
Il femminicidio è avvenuto nella loro casa in zona popolare della città dove vivevano da soli. Non si conosce ancora il movente, lui avrebbe detto di essere stato colto da un raptus omicida.

L’uomo aveva un precedente penale per rapina. Il 30 dicembre 1981, fece parte del gruppo di quattro banditi che,  assalirono, per rapinare i passeggeri, l’autobus di linea Catania-Palermo, uccidendo l’autista, Giuseppe Savarino, e l’avvocato Enzo Auteri, che era stato presidente della Provincia di Catania. Per il duplice omicidio furono condannati l’esecutore materiale e un suo complice. Pirronello, che a quel tempo aveva 17 anni, venne processato assieme al suo coetaneo soltanto per rapina dal Tribunale per i minorenni di Catania.

 

Pin It on Pinterest