Canile municipale, gli animalisti: “Comune bugiardo, siamo trattati da ladri”

Botta e risposta tra Comune e animalisti sul canile municipale. Dopo le frasi del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che aveva accusato le associazioni animaliste di avere “interesse” affinché i cani restassero al canile, arriva oggi, in conferenza stampa, la replica.

“Noi siamo a favore della ristrutturazione della struttura di via Tiro a Segno e ci stiamo impegnando per fare in modo che questa avvenga regolarmente”, spiega Elena La Porta presidente della Lega nazionale per la difesa del cane di Palermo.

“Respingiamo ogni accusa sui presunti interessi nel non far svuotare la struttura. Se il Comune ha speso 4 milioni di euro per affidare i cani ad alcune strutture negli ultimi 4 anni, non è colpa nostra. Anzi, siamo stati sempre contro questa scelta, che è stata figlia di una situazione di emergenza. Inoltre nessuna delle strutture che accoglie ogni cane a 2.080 euro all’anno è riconducibile alle nostre associazioni”.

“Il problema – continua Elena La Porta – è che il Comune non ha attivato politiche adeguate contro il randagismo. Anche in previsione dei lavori al canile municipale non è stata prevista una struttura alternativa nel territorio”.

La replica si sposta poi sugli stipendi versati ai volontari dal Comune per prendersi cura dei cani al canile municipale. “Altra falsità”, accusa Elena La Porta. “Quando è fallita la Gesip, il Comune ha chiesto aiuto alle associazioni per prendersi cura dei cani ospitati dal canile. Un lavoro vero e proprio, con tanto di turni e orari fissi. Le associazioni hanno individuato alcuni volontari che potevano prendersi questo onere per quattro ore al giorno, e il Comune li ha pagati 5 euro l’ora, anche se poi queste persone restavano al lavoro sempre di più. E le associazioni non guadagnavano nulla da tutta questa operazione”.

Nonostante lo scontro aperto, le associazioni sperano ancora in un incontro con il sindaco. “Anche se siamo stati trattati da ladri – conclude Elena La Porta – chiediamo ancora al Comune un’interlocuzione. Tra l’altro l’ADA (Associazione Difesa Animali) si è impegnata a trovare una sistemazione per 25 cani entro il 3 aprile, giorno in cui dovrebbero cominciare i lavori. Noi ci stiamo impegnando, speriamo che tutto possa risolversi nel modo migliore per il benessere dei cani”.

 

squalo torturato e ucciso

VIDEO – Inutile crudeltà contro uno squalo, la denuncia di Mareamico, Wwf e Marevivo

Qualche giorno fa, lo scorso 14 agosto, la stampa ha segnalato la presenza di uno squalo a pochi metri dalla riva presso una spiaggia di Sciacca in località Tonnara. Successivamente si è saputo che lo squalo era stato allontanato ed ...
Leggi Tutto
Mario Basile, Cisl FP

Cisl Fp su minacce sindaco San Giuseppe Jato: “Atto gravissimo, che fa tornare indietro a un brutto passato”

"Le minacce al sindaco di San Giuseppe Jato, Rosario Agostaro, rappresentano un atto gravissimo che riporta indietro a un brutto passato". Lo afferma Mario Basile, responsabile del dipartimento area contrattuale Funzioni locali della Cisl Fp Palermo Trapani, che esprime piena ...
Leggi Tutto
Piloni viadotto Morandi, Agrigento

Viadotto Morandi Akragas, sindaco di Agrigento convoca riunione su ipotesi demolizione

L’ipotesi di procedere alla demolizione del viadotto Akragas sulla strada statale che collega il capoluogo agrigentino con Porto Empedocle sarà discussa il prossimo 7 settembre in una riunione convocata dal sindaco di Agrigento Calogero Firetto. Il viadotto fu costruito su ...
Leggi Tutto
Rita Borsellino

Il cordoglio per la scomparsa di Rita Borsellino. Orlando: “Ha trasformato la sua tragedia in impegno civile”

“Provo grandissimo dolore per la scomparsa di Rita Borsellino, che con la sua dolce determinazione ha combattuto tante battaglie non solo di legalità e civiltà nella nostra Isola e nel nostro Paese”. Leoluca Orlando rende così omaggio alla sorella del ...
Leggi Tutto