Palermo, batti il Cagliari per la salvezza: altrimenti ecco il paracadute finanziario

La classifica è sempre la stessa: ferma come un macigno. Empoli 22, Palermo 15, Crotone 14, Pescara 12: non si muove nessuno perché le ultime 4 perdono sempre. Domenica prossima il Palermo ha un’altra occasione per sperare in un piccolo miracolo: battere il Cagliari, proprio l’ex squadra di Diego Lopez, per portarsi a -4 punti dai toscani, impegnati in trasferta contro la Roma. Match quest’ultimo dal risultato pressoché scontato per i giallorossi.

Se, però, Nestorovski e compagni non dovessero riuscire nell’impresa, ecco allora che c’è il piano B. Ovvero il paracadute finanziario che renderebbe meno amara la retrocessione. Il Palermo avrebbe a disposizione poco meno di 30 milioni per costruire una formazione competitiva in serie B per la prossima stagione. Ma come sarebbe diviso il paracadute? I 64,5 milioni verranno distribuiti a seconda dell’anzianità della squadra che retrocede. In particolare il Palermo potrebbe ottenere 25 milioni di euro, cifra destinata a chi vanta 3 anni in serie A, e in più potrebbe incasserne altri 4,5 milioni come quota residuale nel caso in cui non centri la promozione già nell’anno seguente.

Pin It on Pinterest