La vigilia della prova costume: cosa mangiare e cosa evitare per eliminare il gonfiore addominale

Siamo alla vigilia del temutissimo periodo della prova costume. Un test che democraticamente assilla donne e uomini, magari in percentuale diversa ma con eguale intensità. Scoprire centimetri di pelle è dura specie se lo specchio non rimanda l’immagine che vorremmo.
E l’occhio cade sempre lì, direzione pancia, dove il problema è più evidente e segnala implacabile eccessi alimentari di un’intera stagione.
Ma siamo sicuri che sia banalmente grasso e non il gonfiore i cui effetti, dal punto di vista estetico sono simili ,a certamente diverse sono le cause.
Per evitare il gonfiore addominale è necessario mettere al bando alcuni cibi la cui fermentazione può creare accumulo di gas ed il conseguente gonfiore.
Al netto del fatto che una buona salute si ottiene dalla somma di comportamenti virtuosi (evitare gli abusi di zuccheri aggiunti, non bere alcool, fare sport e dormire il giusto), ecco una breve guida su cosa è preferibile far diventare abitudini alimentari:
– evitare i prodotti con glutine e scegliere il farro tra i cereali
– non assumere latte e optare per i formaggi stagionati
– mangiare il pomodoro
– essenziale la frutta e in particolare banana, kiwi, arancia, mandarino, pompelmo
– ovviamente verdura a scelta tra sedano, lattuga, fagiolini, zucca
Ed ora una breve lista di cibi da evitare
– il cavolo e i suoi consimili, i carciofi, il finocchio, l’aglio e i piselli
– i legumi (fagioli, lenticchie, ceci e fave)
– pere, ciliegie, pesche, susine e prugne, anguria, cachi
– pane, pasta e biscotti
I risultati sono garantiti in poco più di un mese. L’alternativa? Fregarsene e vivere felici in qualche taglia in più.

Pin It on Pinterest