Paraguay, scontri davanti al Parlamento contro la riforma costituzionale

Hanno protestato contro il progetto di riforma costituzionale che permetterebbe la rielezione di presidenti ed ex presidenti. Si tratta di un un gruppo di manifestanti che ha invaso la sede del Parlamento nella capitale paraguayana Asuncion.

Sono intervenute le unità antisommossa che, con idranti e fucili a pallettoni, hanno cercato di disperdere i manifestanti. Contro le forze dell’ordine sono state lanciate bottiglie e pietre. Entrati nel recinto parlamentare i manifestanti hanno, poi, appiccato un incendio.

La protesta è nata dopo che si era diffusa la notizia che 25 senatori di area governativa e dell’opposizione avevano tenuto una  sessione parallela della Camera alta, nella quale era stata approvata all’unanimità la riforma costituzionale. Questo dopo aver modificato il regolamento, con il quale si rendeva possibile una maggioranza di almeno 30 voti per poterla approvare.

Pin It on Pinterest