Minori stranieri non accompagnati. Il Comune di Palermo cerca tutori

È stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Palermo l’avviso per il reperimento di Tutori per i minori stranieri non accompagnati, volontari, destinati ad operare nel territorio della città. Il Comune di Palermo, alcune settimane fa, alla presenza del Ministro dell’Interno Angelino Alfano e dei rappresentanti delle istituzioni coinvolte, aveva siglato un apposito protocollo di intesa con il Tribunale Civile, il Tribunale per i Minorenni, la Procura presso il Tribunale per i Minorenni, la Questura, l’Università degli Studi, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, e il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Gli obiettivi e le finalità dell’intesa, che ha durata biennale e assegna a tutte le istituzioni coinvolte dei compiti ben definiti, riguardano la  promozione e la tutela sostanziale ed effettiva del minore straniero non accompagnato fin dal momento in cui approda sul territorio italiano, attraverso la predisposizione di “progetti individualizzati di accompagnamento”; l’istituzione di un elenco di tutori volontari chiamati ad operare sul territorio della Città di Palermo; l’individuazione e la risoluzione delle criticità relative all’identificazione e all’eventuale accertamento della minore età, nonché quelle relative allo svolgimento dei rispettivi ruoli e alle comunicazioni inter-istituzionali nell’adozione e nell’attuazione degli ulteriori eventuali provvedimenti giudiziari.

Pin It on Pinterest