Ingroia: “Il 19 luglio hanno parlato troppi che avrebbero dovuto tacere”

Le commemorazioni non servono se non per denunciare la codardia e la complicità dei molti e l’isolamento dei pochi. Importante è non fermarsi a ieri, ma guardare l’oggi con la stessa fermezza ed intransigenza di Paolo Borsellino. Contro la politica codarda e opportunista, contro la magistratura omologata e carrierista (segue)

Leggi il seguito

Con gli studenti Intercultura le parole di Giovanni Falcone bandiera italiana nel mondo

Maria Falcone ha ricordato come ancora adesso, in diverse nazioni, la Sicilia venga spesso accostata alla parola mafia, sottolineando come sia importante che i giovani si impegnino a veicolare all’estero il messaggio di una Sicilia sana e onesta (segue)

Leggi il seguito

Scoppia polemica tra i costruttori edili Ance Sicilia e i sindacati sul ddl all’Ars contro eccessi al ribasso delle gare d’appalto

“Ormai in tutta Italia le mafie o quantomeno le imprese scorrette si infiltrano negli appalti pubblici anche grazie alle aggiudicazioni di gara al massimo ribasso, che spesso sfiora il 50%” (segue)

Leggi il seguito

“Non ti scordar di me”, concorso per gli studenti di Erice e Trapani in memoria delle strage mafiosa di Pizzolungo

Gli studenti delle scuole superiori di secondo grado di Erice e Trapani che partecipano al concorso dovranno elaborare un articolo sul tema del giornalismo per una società libera da mafie e corruzione (segue)

Leggi il seguito

Beni confiscati alla mafia, i consiglieri della VII Circoscrizione di Palermo chiedono di sapere a chi sono stati assegnati

“Chi sono stati i beneficiari dei beni confiscati alla mafia? Che uso ne fanno? Sono state eseguite verifiche sulle attività per cui sono state assegnati i beni ai beneficiari?” (segue)

Leggi il seguito