Catania. USB Vigili del fuoco: sciopero provinciale

Lo sciopero provinciale indetto per oggi a Catania dall’USB Vigili del fuoco ha registrato una grande partecipazione nel capoluogo etneo e nei vari distaccamenti provinciali.

ditelo al Gazzettino di SiciliaLe condizioni peggiorative del dispositivo di soccorso catanese, l’indifferenza delle istituzioni e le conosciute problematiche in cui sono costretti a lavorare i Vigili del Fuoco, la mancanza di interventi seri da parte di una amministrazione sorda, hanno costretto nuovamente l’USB Vvf alla protesta, allo sciopero, alla lotta!
Il presidio che si è svolto stamattina, dalle ore 9 alle 13, a Catania, davanti al comando provinciale di via Cesare Beccaria, ha registrato, oltre la determinata presenza di un folto gruppo di Vvf, la presenza di Franco Nobile, responsabile dell’USB Sicilia, di Claudia Urzì, del Coordinamento nazionale dell’USB Scuola, di Maurizio Russo, in rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori ex LSU-ATA-Appalti Storici, e di Orazio Vasta, militante della Federazione del Sociale USB Catania, a dimostrazione che “connettere le lotte” nell’USB non è solo uno slogan, è l”essenza della stessa l’USB!
Il presidio ha registrato anche una consistente presenza della stampa cartacea e on line locale, a cui va il nostro ringraziamento.
Il successo della giornata di lotta di oggi spinge l’USB Vvf Catania ad essere sempre più attiva e presente per la difesa della sicurezza dei Vvf e dei cittadini in un territorio soggetto a sempre più calamità naturali, spesso veri e propri disastri causati dal dissesto ambientale.

Carmelo Barbagallo, coordinatore regionale USB Vvf.