Stabilizzazioni Almaviva a costo zero per il Comune, Ferrandelli ribatte a Marano: “Impreparata e mistificatrice politica”

Replica di Fabrizio Ferrandelli sulla dichiarata indisponibilità del Comune ad inserire nel proprio bacino 7 unità di personale ASU in esubero presso Almaviva.

Secondo la dichiarazione dell’assessore al Lavoro Giovanna Marano, l’operazione “bloccherebbe di fatto la stabilizzazione e l’aumento di ore contrattuali per centinaia di lavoratori del Comune”.

“La Marano confonde gli Asu Almaviva con i lavoratori ex Lsu e part time del Comune di Palermo. Forse farebbe bene a lasciare la delega lavoro dopo questo scivolone”. Replica così Fabrizio Ferrandelli alle dichiarazioni dell’assessore Marano.

“Il personale Asu in carico ad Almaviva e di cui si chiede il transito a costo zero  presso gli enti locali hanno natura giuridica totalmente differente rispetto ai dipendenti part time del comune di Palermo. Dipendenti su cui si è iniziato il processo di stabilizzazione proprio grazie a me nel 2008 tramite scioperi, interlocuzioni con il governo  nazionale e con relativi atti di consiglio comunale.

Alla impreparazione della Marano – continua Ferrandelli – si aggiunge anche la mistificazione politica, ma non è così che si occultano le responsabilità. Basta uno sguardo veloce alla L.R. 5/2014 art. 30 e alla nota del dipartimento regionale del lavoro per smascherare l’amministrazione.

Piuttosto – conclude – procedano in maniera tempestiva a predisporre le procedure di stabilizzazione, ricordandosi che se non fosse stato per il senso di responsabilità delle opposizioni che stanno accelerando il voto sui bilanci tardivi e commissariati presentati dalla giunta, avrebbero lasciato a casa per sempre oltre 600 persone del Comune di Palermo”.


Widget not in any sidebars