Il monologo di Favino? Penoso secondo Maurizio Gasparri

A qualcuno proprio non è andato giù il monologo di Pierfrancesco Favino sugli immigrati, andato in onda sabato durante la serata conclusiva del Festival di Sanremo. Maurizio Gasparri candidato al Senato con Forza Italia nel suo Lazio, in un tweet ha definito “penoso” il monologo di Favino, e ospita a L’aria che tira ha speso ancora parole durissime contro lo stesso monologo, definito una “recita buonista a 300mila euro di ingaggio”. Com’era prevedibile anche Matteo Salvini non ha gradito. Secondo il leader della Lega, “I terremotati fanno meno notizia e sono meno musicali probabilmente, ma ci sono decine e decine di italiani che dopo quasi due anni sono ancora senza casa, senza lavoro, senza niente, ma forse sono meno importanti”. A complimentarsi per il Festival di Sanremo è stato invece il premier Paolo Gentiloni che su Twitter ha scritto: “Sanremo, Italia. Un Bel Paese si racconta”


Widget not in any sidebars