Cacciatori di frodo maltesi in Sicilia: 12 denunciati a Pozzallo

Si stavano imbarcando dal porto di Pozzallo portando decine di volatili di specie protette abbattuti tra le province di Ragusa e Siracusa. Dodici cacciatori di frodo maltesi sono stati bloccati prima della partenza dalla Guardia di Finanza.

Gli uomini stavano per salire sul catamarano diretto a Malta quando, dopo un esame della lista passeggeri effettuato dagli uomini delle Fiamme Gialle insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e al personale del Nucleo Venatorio della Polizia Municipale, è scattato il controllo.

Oltre ai volatili, sono stati sequestrati 12 fucili e munizioni. Alcuni cacciatori di frodo erano sprovvisti di un regolare porto d’armi. Trovati anche puntatori laser, richiami elettroacustici per uccelli e fari notturni, tutti strumenti vietati nella caccia.

Per i 12 maltesi è scattata la denuncia per inosservanza delle norme a tutela della fauna selvatica e del prelievo venatorio.