Duomo di Modica, cadono calcinacci su fedeli e turisti

Momenti di paura nel duomo di San Giorgio di Modica, inserito nella Lista Mondiale dei Beni dell’Umanità dell’UNESCO, in provincia di Ragusa. Alcuni calcinacci si sono staccati da una delle navate laterali e sono caduti a terra, sfondando anche una rete di protezione posta poco tempo fa proprio a protezione di fedeli e turisti a causa di recenti infiltrazioni d’acqua piovana. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, anche se al momento del crollo alcuni turisti stranieri erano in visita al monumento.

A cedere è stato parte dello stucco della parte sommitale della navata destra, vicino la cappella di San Giorgio, che non era stata interessata dalle infiltrazioni.

La Soprintendenza, in attesa che vengano realizzati gli interventi di consolidamento del soffitto, ha inibito al culto la navata interessata al crollo e ha predisposto un sistema di protezione maggiormente resistente.