Vittoria, fiamme a una pompa di benzina dopo lite con il gestore: arrestato

Appiccate le fiamme a una pompa di benzina per due euro. È accaduto nella periferia di Vittoria, nel Ragusano, non lontano dall’ospedale. A compiere il gesto sarebbe stato un 40enne, che è stato arrestato.

Stando a una prima ricostruzione dei fatti, il tutto avrebbe avuto inizio la sera prima con una lite. L’uomo avrebbe inserito dei soldi per comprare le sigarette, ma una parte sarebbe rimasta bloccata. Nonostante il gestore del rifornimento volesse restituirgliela, il 40enne se ne sarebbe andato furibondo meditando la vendetta.

È grazie alle immagini registrate dall’impianto interno di videosorveglianza, se gli agenti sono riusciti a risalire all’autore dell’incendio. Nelle riprese si vede il 40enne introdurre una banconota nel distributore, selezionare la pompa da utilizzare, estrarre la pistola e irrorare l’area circostante con la benzina, per poi allontanarsi e appiccare il fuoco. Inoltre, nell’abitazione dell’uomo sono stati trovati in lavatrice gli indumenti indossati nelle immagini.